Pistons, Cunningham supera un record di LeBron James: "La squadra ha fiducia in me, devo migliorare"

Nonostante la brutta sconfitta interna contro i Sacramento Kings per 101-129, nella notte NBA si è messo in mostra Cade Cunningham, l’esterno dei Detroit Pistons scelto con la prima chiamata assoluta nell’ultimo draft.

Il prodotto di Oklahoma State porta a casa un career high da 25 punti, 8 assist, 8 rimbalzi e 5/11 da oltre l’arco, numeri che lo rendono all’età di 20 anni e 51 giorni il giocatore più giovane della storia ad aver registrato un simile tabellino in un singolo match. Finora il record era detenuto da LeBron James, che mise a referto questi numeri  per la prima volta all’età di 20 anni e 100 giorni.

La partita contro i Kings si è messa subito male per i Pistons, sotto per 31-12 dopo un solo quarto: “Siamo partiti con l’approccio sbagliato e ci siamo trascinati lo svantaggio per tutto il match” – ha commentato Cunningham in conferenza stampa – “Abbiamo provato a reagire ma non è facile recuperare così tanti punti dopo una brutta partenza. Dobbiamo scendere in campo più convinti di noi stessi”.

 L’avvio di stagione per la giovane stella di Detroit non è stato dei più facili, ma le sue prestazioni sono in crescita: “Non ho avuto tanto tempo durante la preseason per giocare con i miei compagni e quindi ho dovuto forzare un po’ nelle mie prime partite, la squadra e il coach però hanno continuato sempre ad avere fiducia in me e sono contento di essere in grado di ripagarla. Mi sto adattando all’NBA, ma devo ancora migliorare molto e continuare a lavorare”.

Infine un commento sul momento della squadra, attualmente al quattordicesimo posto della Eastern Conference con un record 3-11: “A nessuno piace perdere, ma nonostante le difficoltà rimaniamo sempre uniti, coesi e concentrati sulla prossima sfida, è qualcosa di cui dobbiamo essere fieri”.

Il prossimo impegno dei Pistons sarà giovedì, quando alla Little Caesars Arena di Detroit arriveranno gli Indiana Pacers.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.