Quanti infortuni ha avuto Derrick Rose?

15 . Non sono i punti dell’ultima notte e nemmeno gli assist realizzati. Uno con le sue qualità, con quelle mani delicate nonostante la velocità che è il doppio di quella degli avversari potrebbe farli in un solo quarto. Il problema è che in campo, ieri notte, non ci è nemmeno andato. Nella vittoria finale dei “suoi” Cleveland Cavs per 100-99 sugli Charlotte Hornets, Derrick Rose non c’era.
Non una novità, visto che negli ultimi anni gli abbiamo annotato sul personale cartellino ben 75 gare d’assenza più due stagioni e mezza completamente passate ai box (dal 2012 al 2014 e la coda del 2016-17).

15, infatti, sono gli infortuni che il talentuoso ragazzo di Chicago ha dovuto affrontare negli ultimi otto anni. Alcuni fastidiosi, altri pericolosi, altri ancora dannosi per tutti. Lui e noi.
Lo seguiamo da una decade, eppure non l’abbiamo ancora visto, molto probabilmente. Perché quel premio di MVP della Regular Season nella stagione 2010-11 ha il sapore di un antipasto che non è stato mai seguito da altre portate.

“Quanti infortuni ha avuto Derrick Rose?” È una delle domande più frequenti nei nostri ambienti. Mentre gli altri della sua generazione andavano avanti, il suo nome restava indietro, ad inseguire un sogno, la speranza di poter rientrare ed essere finalmente quello che doveva essere.
Se tutto fosse andato per la retta via, oggi, tra la tirannia di LeBron, la magia di Curry, il talento di Durant, Westbrook e Harden inseriremmo anche le sue vittorie. Avrebbe portato Chicago lì dove tutti speravano in Ohio, lì dove tutti mancano da un bel po’ di anni.
Ma il destino ha scelto altro e DRose a Chicago non c’è manco rimasto.

Questa la lista dei suoi stop più importanti:

CHICAGO

  • Marzo 2009: slogatura al polso destro (fuori 4 gare)
  • Gennaio 2012: slogatura alluce sinistro (fuori 5 gare)
  • Febbraio 2012: problemi alla schiena (fuori 5 gare)
  • Marzo 2012: problemi all’inguine (fuori 12 gare)
  • Aprile 2012: rottura legamento crociato anteriore sinistro (fuori per la stagione 2012-13)
  • Novembre 2013: lesione menisco destro (fuori per il resto della stagione 2013-14)
  • Novembre 2014: entrambe le caviglie slogate (fuori 4 gare)
  • Febbraio 2015: lesione menisco destro (fuori 20 gare)
  • Settembre 2015: frattura al volto (nessuna gara saltata per utilizzo di una maschera protettiva)
  • Dicembre 2015: problema ai tendini del ginocchio destro (fuori 3 gare)
  • Febbraio 2016: problema ai tendini del ginocchio destro (fuori 3 gare)

NEW YORK

  • Gennaio 2017: distorsione alla caviglia sinistra (fuori 4 gare)
  • Aprile 2017: lesione menisco sinistro (fuori per il resto della stagione 2016-17)

CLEVELAND

  • Ottobre 2017: distorsione caviglia sinistra (fuori da 11 gare…)

Una delle storie più belle che il basket mondiale degli ultimi anni potesse proporre è destinata a concludersi? Il ragazzino da Simeon che voleva cambiare non il mondo, ma la sua città, non è riuscito nell’impresa. E i sogni di gloria sono lontani.
Nemmeno l’ultimo treno targato Cleveland Cavaliers sembra regalargli la giusta serenità.
Tornerà dopo l’ennesimo stop? Qualcuno dall’altra parte dell’oceano pensa che la favola sia finita. Non lo sappiamo, perché negli occhi avremo sempre il Rose di saltare sul ferro, fare la differenza.
Ma forse, in fondo, la sua favola è già finita tanto tempo fa.

 

 

Commenta
(Visited 1863 times, 3 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.