Cadono Suns e Bucks, i Grizzlies non si fermano più, ok Celtics, Pacers e Pistons

Sei le partite giocate nella notte NBA.

Gli Heat di un super Tyler Herro (33 punti) sorprendono in trasferta i Suns che cadono per 100-123. Per Phoenix ci sono i 26 di Booker e i 20 di Bridges.

I Celtics si prendono immediatamente la rivincita sui Knicks a poche ore di distanza dalla beffa del Madison Square Garden, 99-75 il punteggio finale in favore degli uomini di Udoka. Partita intensa difensivamente e a basso punteggio, il top scorer di serata è Brown che porta a casa una bella tripla-doppia da 22 punti, 11 rimbalzi e altrettanti assist, per gli ospiti non bastano i 19 di Barrett.

I Pacers si impongono davanti ai propri tifosi sui Jazz per 125-113. Career high da 42 punti per un incontenibile Domantas Sabonis, che annulla così gli sforzi dall’altra parte di un Donovan Mitchell da 36+9 assist.

Lo scontro fra le due squadre peggiori della stagione finora vede uscire vincitori i Pistons che battono i Magic con il punteggio di 97-92. L’eroe di giornata per Detroit è Trey Lyles con 16 punti +13 rimbalzi, per gli ospiti l’unico a provarci è Harris con 28 punti.

Gli Hornets si prendono lo scalpo dei campioni in carica battendo i Bucks per 114-106. Non bastano i 43 punti e 12 rimbalzi di Giannis, Milwaukee trova solo 5 punti dalla panchina (tutti di Mamukelashvili) mentre Charlotte risponde con i 28 di Rozier, i 21 di Bridges, i 19 di Ball e i 18 di Oubre.

I Grizzlies non si fermano più e trovano l’ottava vittoria consecutiva, stavolta ai danni dei Clippers che cadono allo Staples Center per 108-123. 26 per Jaren Jackson, 23 per Bane, dall’altra parte Los Angeles trova i 29 di Morris e i 18 di Reggie Jackson.

Di seguito il riassunto completo della giornata:

Miami Heat – Phoenix Suns 123-100

New York Knicks – Boston Celtics 75-99

Utah Jazz – Indiana Pacers 113-125

Orlando Magic – Detroit Pistons 92-97

Milwaukee Bucks – Charlotte Hornets 106-114

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 123-108

 

 

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.