MIL@CHI, gara-1: Rose e Butler regalano la vittoria ai Bulls, che si portano sull'1-0 contro i Bucks

Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 91-103

Behindthebuckpass.com
Behindthebuckpass.com

I Bulls sfruttano il fattore casa nella prima sfida che li vede contrapposti ai Milwaukee Bucks, portandosi avanti in una serie che servirà molto per dare un segnale di raggiunta maturità. Sugli scudi la backcourt, con Rose e Butler che realizzano 48 punti, derivanti dai 23 del primo e i 25 del secondo. Proprio D-Rose, nel suo ritorno ai playoff, regala attimi di altissima qualità nei primi minuti, superando qualsiasi tipo di difesa e arrivando al layup decisivo ben quattro volte consecutive, prima che Bayless faccia registrare un accenno di ripresa dei suoi in contropiede e facendo segnare 24-25 sul tabellone. Nel secondo quarto il posto sotto i riflettori se lo prende Jimmy Butler, autore di 17 punti solo nella prima metà, che sfodera tutte le armi a sua disposizione, dalla schiacciata al layup, dalla tripla in sospensione alla palla rubata che innesca il contropiede sapientemente concluso da Rose, chiudendo i minuti di gioco sul 51-60 a favore dei padroni di casa. La ripresa dei Bucks passa dalle mani di Khris Middleton, che infila 8 punti consecutivi, prima di arrestarsi di fronte all’ennesimo momento divino di Rose, che sfrutta le carenze difensive sul perimetro degli avversari, punendoli inesorabilmente ogni volta. L’ultimo quarto diventa poco più di una formalità, lasciando comunque il tempo alle guardie dei Bulls per dare ancora spettacolo, approfittando di un reparto difensivo dei Bucks ormai allo sbando e penetrando nei tanti spazi considerevoli lasciati.

Milwaukee Bucks: Antetokounmpo 12, Ilyasova 15, Pachulia 6 (10 rimbalzi), Middleton 18, Carter-Williams 9, Middleton 11, Mayo 6, Henson 12, Dudley 2.

Chicago Bulls: Dunleavy 9, Gasol 10 (13 rimbalzi), Noah 6 (11 rimbalzi), Butler 25, Rose 23, Snell 4, Brooks 13, Gibson 8, Mirotic 5.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author

Vincenzo Florio Nato a Napoli nel 1994. Laureando in Giurisprudenza e aspirante giornalista, fondatore di Nba24.it e firma di WorldOfWrestling.it. Diviso agonisticamente tra The Beard e Paul George, il cuore resta solo di Steve Nash.