SEFOLOSHA - "La polizia mi ha causato l'infortunio"

Thabo Sefolosha, uno dei protagonisti dei controversi eventi di New York del 7 Aprile scorso (foto da: bet.com)
Thabo Sefolosha, uno dei protagonisti dei controversi eventi di New York del 7 Aprile scorso (foto da: bet.com)

A quasi una settimana di distanza dai fatti di New York, che hanno portato all’accoltellamento del giocatore dei Pacers, Copeland, e all’arresto, per intralcio alle indagini, dei giocatori degli Hawks, Antic e Sefolosha, proprio lo svizzero, che ha sofferto la rottura del perone e dei legamenti della gamba destra mentre cercava di resistere all’arresto, prende per la prima volta la parola. “Su consiglio dell’avvocato, spero capiate che non posso commentare i fatti del caso” – ha detto il 30enne di Vevey – “Tali questioni saranno discusse dal mio avvocato in tribunale. Io mi limiterò a dire di provare un gran dolore, di aver subito un importante infortunio, causato dalla polizia”.

 

“E’ un periodo davvero difficile per me e ho davvero apprezzato il sostegno che ho ricevuto da tutti” – continua Thabo – “Sono estremamente deluso dal fatto di non poter aiutare i miei compagni in campo, durante i Playoff e mi scuso con loro per qualsiasi distrazione il mio incidente abbia provocato. Li sosterrò in ogni loro passo lungo il cammino e sarò diligente durante la mia riabilitazione”. A causa di questo infortunio, il giocatore salterà tutta la post season.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.