Silver contro gli infortuni: "Meno partite e allenamenti per preservare le nostre stelle"

Kevin Durant, Kobe Bryant, Carmelo Anthony e Chris Bosh, sono solo alcuni tra quelli che hanno saltato l’intera stagione o quasi, a seguito di infortuni importanti che hanno minato non solo l’anno di queste stelle ma anche quello delle rispettive franchigie.
Adam Silver, commissioner NBA, ha dichiarato in un’intervista di voler aiutare le squadre ad evitare infortuni, con piccoli innesti e modifiche che potrebbero portare giovamento.

“Continuiamo a cercare la migliore consulenza medica possibile ed a guardare alla scienza più moderna al fine di ridurre sia l’entità che il numero degli infortuni che subiscono gli atleti della NBA.
Uno dei modi in cui possiamo contribuire a diminuire il numero degli infortuni è quello di ridurre il carico di lavoro durante gli allenamenti con le rispettive squadre, aumentando di un po’ la durata delle partite nella regular season con l’introduzione di maggiori pause all’interno delle partite stesse. Ma non voglio prendere nessun provvedimento senza prima avere una migliore comprensione degli infortuni stessi.
Per esempio, alcune lesioni possono avvenire a causa di un’eccessiva intensità degli allenamenti che vengono svolti dai giocatori in giovane età. Abbiamo bisogno di avere di una comprensione olistica di tutti gli aspetti del gioco.
Un’altra soluzione sarebbe quella di diminuire il numero di partite durante la regular season, diminuendo i back-to-back e posticipando l’inizio della preseason.
Vedremo quale direzione sarà meglio intraprendere attraverso i pareri medici.”

 

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.