STATS CORNER - Stephen Curry è reale?

Lo abbiamo definito fenomeno, fuoriclasse, MVP. Lo abbiamo paragonato a Steve Nash, ad Allen Iverson, siamo arrivati addirittura a scomodare sua maestà Micheal Jordan. Pazzesco, clamoroso, allucinante. E poi illegale, inumano, marziano, extraterrestre.

La verità è che potete prendere qualsiasi vocabolario della lingua italiana. Qualunque sia la sua grandezza, non riuscirete mai a definire quello che sta facendo in queste settimane Stephen Curry senza cadere nel ripetitivo.

33.3 punti di media in 34.3 minuti. Rileggete quante volte volete questa frase. Non è fisicamente possibile.

In queste prime 10 partite ha messo a referto 52 triple su 110 tentativi, che facendo una semplice media triple/partita viene fuori 5,2. Dunque se Curry giocherà tutte le 82 partite di stagione regolare arriverà a 5,2 x 82=426 triple e spiccioli. QUATTROCENTOVENTISEI. Lo sapete quanto è il record di triple segnate in una sola stagione NBA? È 286, e l’autore è ovviamente lui, sempre Curry. Giusto per fare un confronto, il secondo è Damian Lillard con 35, il terzo Eric Gordon con 26. Gli Spurs hanno segnato in totale 52 triple, i Grizzlies 42, i T-Wolves 40 e i Nets 33. Capite perchè sono numeri così fuori dal mondo?

A questo punto una persona ragionevole direbbe “facile, tira soltanto da fuori area”. Eh no amico mio, non è proprio così.

È settimo nella lega per percentuale al ferro con il 73,9% (34 su 46). Quelli che fanno meglio di lui sono Dwight Powell, Blake Griffin, Festus Ezili, DeAndre Jordan, Clint Capela e Hassan Whiteside. Sono tutti centri o ali grandi, ben oltre i 2,05 metri e i 110 kg. Steph Curry è 1,91 m e 87 kg!!

Shotchart_1447417391622

Se vogliamo fare un paragone con lo scorso campionato, Curry è molto più scorer che passatore: nel 2014-2015 ha registrato 7,7 assist di media a partita con 16,8 tentativi dal campo; quest’anno smazza soltanto 5,6 assist ma con 20,5 tiri.

Ha inoltre il secondo miglior plus/minus di tutta la lega (dietro al suo compagno di squadra Drymond Green), ed è anche il miglior tiratori di liberi, con il 92,6% (per onore nazionale, il secondo è il nostro Danilo Gallinari con il 90,6%).

Aggiungete poi che è anche il secondo della lega per palle rubate con 2,6 a partita e il quadro diventa surreale.

 

Statistiche e dati sono aggiornati al 13 Novembre

Commenta
(Visited 134 times, 1 visits today)

About The Author

Cosimo Cherubini Studente di Statistica all'Università degli Studi di Firenze. Grande appassionato di NBA e di tutti gli sport americani. Ho un solo grosso difetto: tifo tutte le franchigie di Cleveland. Non vi sto a dire che considerando football, basket e baseball non vinciamo un titolo nazionale dal 1964.