STATS CORNER - Tributo a Kevin Garnett

Il 19 maggio 1976 nasceva a Greenville, Carolina del Sud, uno dei migliori cestisti di sempre. Si tratta parlando di Kevin Garnett, ala grande, all’occorrenza anche centro, che ha suddiviso la sua incredibile carriera in due parti, la prima con i Minnesota Timberwolves e la seconda vestendo la gloriosa canotta dei Boston Celtics.

L’obiettivo sarà ripercorrere la carriera di KG attraverso le statistiche anno per anno per vedere in che fondamentale è migliorato con il proseguimento della carriera e in cosa invece il rendimento è calato.

Scelto al Draft 1995 con la quinta chiamata, Garnett si accasa ai Timberwolves dove nella prima stagione gioca 80 partite, un’enormità per un rookie, partendo per ben 43 volte nel quintetto iniziale e questo è un primo dato che lascia intendere quanto questo cestista fosse considerato forte 21 anni fa.

Sempre parlando della prima stagione KG chiude con 10.4 punti di media a partita uniti a 6.3 rimbalzi tirando con il 49,1% dal campo.

Addirittura nella seconda stagione, sempre a Minnesota, gioca 38.9 minuti di media migliorando il proprio score, infatti fa segnare a referto ben 17 punti a partita conditi da 8 rimbalzi.

La terza stagione è la prima in cui gioca tutte e 82 le partite della regular season partendo sempre nel quintetto iniziale, migliorando ancora i punti per partita che salgono a 18.5 e i rimbalzi che arrivano a 9.6 sfiorando la doppia doppia di media in stagione.

Nella quarta stagione, ridotta per via del lockout, riesce a raggiungere la doppia cifra di media con 20.8 punti a partita e 10.4 rimbalzi.

Da qui in poi i numeri di KG si assesteranno sui 20/25 punti a partita di media in stagione e circa 10 rimbalzi a match raggiungendo il traguardo di MVP della regular season nella stagione 2003-2004.

La percentuale al tiro dal campo durante gli anni ai Timberwolves rimane sempre nel range tra il 46 e il 52%, toccando il 52,6%, il suo miglior risultato stagionale, nel 2005-2006.

Durante il Draft 2007 Kevin Garnett fu scambiato con i Boston Celtics (dove indossa la maglia numero 5) per Al Jefferson, Ryan Gomes, Sebastian Telfair, Gerald Green, Theo Ratliff, premi in denaro, la prima scelta di Boston nel primo giro del draft 2009 (solo se non si tratta delle prime 3) e la prima scelta di Minnesota del primo giro del Draft 2009, che era stata ottenuta da Boston nello scambio Ricky Davis-Wally Szczerbiak del 2006. Questo scambio di 7 giocatori per uno è tuttora il più grande scambio per un singolo giocatore nella storia della NBA.

KG vince subito il suo primo e unico titolo NBA alla sua prima stagione, nel 2008, con la canotta dei Boston Celtics segnando nella regular season 18.8 punti di media conditi da 9.2 rimbalzi.

A Boston, complice un’età non proprio giovanissima, calano i punti realizzati che scendono a circa 13 per partita mentre i rimbalzi rimangono sempre all’incirca intorno agli 8-9 di media.

A 37 anni si accasa a Brooklyn dove non sfigura affatto vista l’età ma chiaramente calano sia le partite giocate che i numeri portati a referto visto che chiude la stagione con 6.5 punti e 6.6 rimbalzi di media a partita.

Gioca le sue ultime 2 stagioni a Brooklyn e a Minnesota dove torna da eroe per concludere al meglio una carriera che ha dell’incredibile.

In conclusione vi proponiamo i numeri totali della carriera di KG:

– 1462 partite giocate di cui 1425 partendo nel quintetto titolare
– 34.5 minuti di media a partita
– 49,7% tiri dal campo totali
– 10.0 rimbalzi a partita di cui 2.2 offensivi
– 1.4 stoppate a partita
– 3.7 assist a partita
– 1.3 palle rubate a partita
– 2.2 palle perse a partita
– 17.8 punti a partita

Massimiliano Perego

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author