Thunder corsari in Florida, vittoria anche per gli Spurs a Denver

kd

THUNDER @ HEAT 94-86 – Era la notte elegante della American Airlines Arena, coi Miami Heat che presentavano ai loro tifosi la nuova divisa in bianco e nero, ma non è finita come speravano.
OKC va ad imporsi in Florida con le buone prove della coppia Westbrook-KD – 19 punti entrambi – e si avvicina quantomeno alla zona Playoffs.
Gli Heat partono bene e arrivano fino al +8 nel primo quarto, ma i Thunder riescono a restare attaccati al treno del match chiudendo dietro di sole tre lunghezze.
Il secondo quarto fa salire in cattedra Kevin Durant, che riequlibria il risultato: all’intervallo lungo è 50-49 per i padroni di casa. Miami perde un Whiteside fino ad allora positivissimo (10 punti in 11 minuti) per un colpo che lo costringe a tornare negli spogliatoi.
Situazione praticamente capovolta nel secondo tempo: i Thunder provano la fuga e Miami cerca di non perdere il match dalle mani; gli ospiti alzano l’intensità difensiva e con un bel po’ di contropiedi mettono il loro marchio all’incontro, portandosi a casa la vittoria numero ventuno in stagione.

OKLAHOMA CITY – Durant 19, Ibaka 9, Adams 10, Roberson 5, Westbrook 19 e 10 reb, Waiters 33, Morrow 12, Perkins, Jackson 12, Collison 1.
MIAMI – Deng 8, Bosh 16, Whiteside 10, Wade 18, Chalmers 6, Granger 9, Napier 5, Andersen 7, Cole 4, Williams 3.

SPURS @NUGGETS 109-99 – I Nuggets reggono nel solo primo tempo e gli Spurs, guidati da un più che positivo Leonard da 17 punti e 15 rimbalzi, vanno a prendersi la ventisettesima W di questa Regular Season.
Gara equilibrata nel primo quarto (20-20 il parziale), con gli Spurs che cominciano a macinare il loro gioco a cavallo tra primo e secondo tempo.
Salgono in cattedra Ginobili e Parker, e gli speroni cominciano a guadagnare vantaggio già al rientro dell’intervallo lungo. I padroni di casa si affidano alla fisicità di Faried (26) e Afflalo (21), ma nell’ultimo quarto l’esperienza ospite vale e basta per la vittoria.

SAN ANTONIO – Leonard 17 e 15 reb, Duncan 16, Splitter 6, Green 6, Parker 18, Ginobili 11, Baynes 15, Mills 6, Joseph 2, Diaw 10, Bonner 2.
DENVER – Chandler 11, Faried 26 e 14 reb, Nurkic 10, Afflalo 21, Lawson 4, Nelson 8, Hickson 9, Arthur 5, Foye 5.

 

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.