Torna LeBron ma i Lakers perdono ancora, continuano le marce di Bulls e Warriors, gioia Pelicans

Sono sei le vittorie casalinghe a fronte di tre successi esterni nelle partite disputate nella notte NBA che come sempre regala spettacolo e risultati inattesi.

I Lakers riabbracciano LeBron James ma vengono sconfitti dai Boston Celtics con il punteggio di 108-130. E’ Jayson Tatum l’MVP della partita con 37 punti e 11 rimbalzi, benissimo Dennis Schroder con 21 punti, 6 rimbalzi e 6 assist, 22 punti con 8 rimbalzi per Marcus Smart. Anthony Davis è il migliroe nei Lakers con 31 punti e 6 rimbalzi, 23 punti e 6 rimbalzi in 32 minuti per LeBron James.

Cavalcata in testa ad Ovest che continua per i Golden State Warriors, vittoriosi per 105-102 sul campo dei Detroit Pistons. Senza Curry e Green, è’ Jordan Poole a prendersi la scena con 32 punti e 7 rimbalzi, ottima la prestazione di Andrew Wiggins che chiude con 27 punti, bene Bjelica con 14 punti dalla panchina con 8 rimbalzi. Per i Pistons bene Cade Cunningham e Jerami Grant con 19 punti a testa, 27 punti dalla panchina per Frank Jackson.

Diventano una certezza i Chicago Bulls che battono i Denver Nuggets, orfani di Nikola Jokic, con il punteggio di 114-108, rimanendo in testa ad Est. Zach LaVine assoluto protagonista della partita con 36 punti coadiuvato da DeMar DeRozan, 26 punti e 6 rimbalzi per lui, bene anche il rookie Dosunmu con 10 punti e 8 rimbalzi. Aaron Gordon e Will Barton gli unici a salvarsi nei Nuggets con rispettivamente 28 e 23 punti a testa.

Gioia New Orleans Pelicans con una vittoria inaspettata contro i Clippers, 94-81 il finale. Partita dominante del centro Valanciunas, MVP con 26 punti e 13 rimbalzi. Ottime le partite di Josh Hart (19+10) e Brandon Ingram (17+12) con il rookie Kyra Lewis che segna 16 punti dalla panchina. Paul George è l’unico abbondantemente la doppia cifra nei Clippers con 19 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, solo 4 punti per Reggie Jackson.

Tra le altre partite vincono con il brivido gli Hornets, in vantaggio di dieci nell’ultimo minuto ma alla fine vittoriosi solo per 121-118 contro i Pacers, fanno fatica anche i Nets che, senza Durant, battono i Magic 115-113. Facili vittorie per Bucks, Suns e Raptors contro Thunder, Mavs e Kings.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Delpiero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.