Toronto Raptors: quando la quadratura di squadra è l'arma in più

Nella scorsa annata tutti gli addetti ai lavori in Nba era convinti che Toronto quest’anno sarebbe stata capace di arrivare con facilità ai playoff e di esprimere una buona pallacanestro per tutta la regular season: così è successo davvero. L’Air Canada Center si prepara a vivere dei playoff non da squadra cuscinetto, ma da protagonista almeno nei primi turni. Dwane Casey è riuscito a trovare le giuste condizioni affinchè questa squadra durante la stagione fosse un osso duro per qualunque avversario. Lo scorso anno fu bruciante la sconfitta in gara 7 del primo turno di playoff contro Brooklyn, quest’anno la musica può cambiare e deve cambiare.

Roster: Landry Fields, James Johnson, Bruno Caboclo, Kyle Lowry, DeMar DeRozan, Amir Johnson, Jonas Valanciunas, Greivis Vazquez, Louis Williams, Terrence Ross, Greg Stiesma, Chuck Hayes, Tyler Hansbrough, Patrick Patterson, Lucas Nogueira.

Regular Season:  Con un record molto positivo (49-33), Toronto si è guadagnata il rispetto non solo a suon di risultati ma soprattutto grazie ad un gioco semplice, essenziale e mai ripetitivo. Non c’è dubbio che i Raptors riescono ad esprimersi meglio in casa, mentre in trasferta non sempre sanno farsi valere. I periodi cupi durante la stagione sono sempre coincisi con l’assenza di Kyle Lowry, vero metronomo della squadra, che detta tempi di gioco e riesce a far rendere i compagni al meglio.

La Squadra: Squadra più solida di questa forse raramente si è vista in questa annata Nba: con una panchina molto lunga Dwyane Casey non ha problemi di abbondanza soprattutto nel reparto delle point-forward ma la cosa che colpisce è la solidità difensiva dei Raptors che molto spesso in stagione non hanno subito più di 97 punti per partita. Un dato molto interessante che conferma come questa franchigia lavori sotto tutti gli aspetti del gioco e non si fidi solo delle sue stelle che in verità abbondano. Ogni giocatore mette un mattone per il proprio compagno e per la vittoria finale, nessuno esce fuori lo spartito disegnato da Dwyane Casey e quell’assolo che ogni tanto ne può uscire, quasi sempre è decisivo ai fini della vittoria.

L’uomo chiave: DeMar DeRozan

Tra i tanti giocatori importanti nel Roster di Toronto, DeRozan è sicuramente quello più dotato fisicamente e tecnicamente, la vera punta di diamante per Dwyane Casey. Molto abile nell’1vs1, DeRozan ha ampliato il suo bagaglio tecnico con buoni risultati visti soprattutto in queste due ultime stagioni: oltre al gioco in area, DeRozan ha migliorato sia il suo jumper dalla media distanza che la conclusione pesante che non è mai stata una sua specialità. Sarebbe un’eresia però dire che il cammino ai Playoff dipenda solo dall’uomo in canotta n.10. Louis Williams, Jonas Valanciunas, Terrence Ross e Kyle Lowry devono dare il loro contributo. I Wizards sono avvisati.

Pronostico: 4-2 Raptors

 

Commenta
(Visited 188 times, 1 visits today)

About The Author