Warriors, per Steph Curry stop di tre mesi almeno

I Golden State Warriors, in un comunicato ufficiale, hanno annunciato che Stephen Curry si è operato alla mano sinistra infortunata ieri nel match interno perso contro i Phoenix Suns, dovendo osservare un periodo di stop di almeno tre mesi. La necessità dell’operazione era venuta fuori dalla risonanza magnetica alla quale si è sottoposto il #30, che quindi dovrebbe rivedere il parquet tra la fine di Gennaio e la prima metà di Febbraio.

Di seguito, il testo del comunicato della franchigia californiana: “La guardia dei Golden State Warriors Stephen Curry, che ha patito la frattura della mano sinistra/secondo metacarpale ad 8:31 dalla fine del terzo quarto nel match di mercoledì sera contro i Phoenix Suns, stamattina si è sottoposta con successo all’operazione presso il Cedars-Sinai Kerlan-Jobe Institute di Los Angeles. L’operazione è stata diretta dal Dr. Steven Shin. Sei volte All-Star e due volte MVP della NBA, Curry è atteso ad un pieno recupero e un aggiornamento sulle sue condizioni verrà fornito tra tre mesi“.

Commenta
(Visited 29 times, 4 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.