Warriors, dramma Klay Thompson: confermata la rottura del tendine d'Achille della gamba destra

Le peggiori previsioni si sono purtroppo avverate. La risonanza magnetica alla quale Klay Thompson si è sottoposto in giornata ha emesso un esito nefasto: rottura del tendine d’Achille della gamba destra. Per il #11 di Golden State vuol dire solo una cosa, ovvero saltare tutta la stagione 2020/21, che comincerà il prossimo 22 dicembre, e che Klay stava puntigliosamente preparando dopo 17 mesi d’assenza.

Infortunatosi gravemente al ginocchio sinistro durante Gara-6 delle NBA Finals 2019 contro i Toronto Raptors, Thompson aveva dovuto digerire un primo stop for the season, dovendo dire addio a tutto il 2019/20; un’assenza che, causa anche il COVID-19, si è prolungata appunto a 17 mesi.

E ora arriva questa mazzata tremenda. Per gli Warriors, chiaro (che potranno esercitare la Disabled Player Exception da 9.3 milioni); ma soprattutto per il giocatore, il quale dovrà avere innanzitutto una gran forza mentale per provare a riassaporare il parquet; dovesse riuscire poi a tornate il Klay Thompson che conosciamo, colui che ha regalato spettacolo assieme a Stephen Curry, componendo i mitici Splash Brothers, allora saremmo di fronte ad un miracolo sportivo.

Stay strong Klay!

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.