Warriors, Mannion: "Essere finito al secondo giro è una motivazione in più"

È un Nico Mannion ancora più motivato quello che si appresta ad iniziare la sua nuova avventura in NBA. La 48esima scelta all’ultimo Draft ha dichiarato al ‘San Francisco Chronicle’: “Il fatto che 29 squadre mi abbiano scartato è una motivazione in più. Non è una questione di scelta al Draft, ma di che tipo di spazio puoi trovare nella squadra che decide di puntare su di te. Per me gli Warriors possono rivelarsi come una grande occasione“.

L’italo-americano si dice pronto: “Sento di essere stato sottovalutato e onestamente è una sensazione che mi dà la giusta carica. Mio padre lo è stato per una carriera intera, un giocatore che ha dovuto sgomitare e sudare per guadagnarsi ogni minuto in campo o per ottenere un rinnovo di contratto. Ho imparato da lui cosa vuol dire ricoprire questo genere di ruolo“.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.