Warriors, Stephen Curry: "Dobbiamo essere più aggressivi in fase difensiva"

Al termine della sconfitta in gara-2 rimediata dai Golden State Warriors sul parquet degli Houston Rockets, Stephen Curry ha evidenziato ciò che non ha funzionato ponendo l’accento sulla fase difensiva:

«Hanno segnato molto. Eravamo sempre un passo indietro nelle rotazioni e nei cambi difensivi. Sono andati molto nel pitturato. Sappiamo che il loro attacco si basa su isolamenti e penetrazioni al ferro. Dobbiamo rispondere con più aggressività e ordine difensivamente.Siamo troppo diligenti con i cambi difensivi invece di difendere più duramente nell’uno contro uno. Che segnino o meno, più duro lavoriamo difensivamente, più fatica faranno a trovare soluzioni offensive. La differenza tra Gara 1 e gara 2 è questa: hanno fatto lo sforzo di migliorare le situazioni di isolamento muovendo di più la palla e noi siamo rimasti un passo indietro, me compreso»

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.