Wizards, Isaiah Thomas espulso dopo un faccia a faccia con dei fan dei Sixers

Episodio ‘curioso’ (per non dire anche ‘un filino’ sgradevole) quello andato in scena stanotte al Wells Fargo Center, dove i Philadelphia 76ers hanno sconfitto i Washington Wizards con il punteggio di 108-125. A 2’53” dalla fine del match, con i padroni di casa avanti 102-119, Isaiah Thomas (20 punti e 3 assist a referto) è stato espulso dagli arbitri per essersi recato tra gli spalti per affrontare faccia a faccia alcuni fan dei Sixers che l’avevano insultato.

A fine partita, intervistato sull’episodio, Thomas ha spiegato: “Dopo aver sbagliato il primo tiro libero e messo il secondo (a 3’06” dal termine, ndr), sono corso normalmente indietro per difendere, ma quei ragazzi sono rimasti lì a mostrarmi il dito medio, urlandomi per tre volte di fila ‘F**k you, b***h’“.

Non appena è arrivato il timeout e ne ho avuto l’occasione, sono salito sugli spalti per confrontarmi con loro” – continua Thomas – “Gli ho detto di non essere così offensivi, che prima di tutto sono un uomo e che loro dovrebbero pensare soltanto a tifare. Poi uno di loro mi ha risposto che volevano soltanto un Frosty“. Il Frosty è un dolce freddo che i Sixers mettono in palio per i tifosi se, nel secondo tempo, un giocatore avversario sbaglia due tiri liberi.

Per quel che mi riguarda hanno superato il limite” – conclude il #4 di Washington – “Ho dei bambini, una famiglia e tutto ciò non va affatto bene. Per questo sono andato a dirglielo. Non mi sono mai sentito mancare di rispetto in questo modo“.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.