Blazers-Thunder, le dichiarazioni di Nurkic e George dopo le scintille sul parquet

Scintille sul parquet del ‘Moda Center’ di Portland, dove nella notte è andata in scena la sfida tra Blazers e Thunder. Diversi i faccia a faccia e le sportellate che hanno portato a falli tecnici, flagrant foul e all’espulsione di Jusuf Nurkic, scontratosi in più di un’occasione con le due stelle di OKC Russell Westbrook e Paul George.

Il lungo bosniaco si è assunto le colpe della sconfitta dei suoi al termine del match deciso all’overtime: “È colpa mia, perché non mi sarei dovuto mettere in quella posizione. Specialmente dopo il secondo colpo di George, dopo il fischio non avrei dovuto reagire. Ci è costato una partita intera“. Questo, invece, il commento di Paul George: “È una sfida di divisione. Non scorre del buon sangue in queste partite. Per me è un clima nuovo, ma ci capita quando sfidiamo squadre della nostra stessa divisione, come Houston e Portland. Noi volevamo vincere, loro pure. Capita che possa diventare una sfida accesa“.

Commenta
(Visited 79 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.