Bucks, Giannis sul ritorno di Middleton: "Abbiamo sentito la sua mancanza"

Una clamorosa prestazione da 47 punti e 9 rimbalzi di Giannis Antetokounmpo ha permesso ai Milwaukee Bucks di avere la meglio sui Los Angeles Lakers privi di LeBron James per 109-102.

Nel postpartita, il due volte mvp ha commentato la sua prova: “Nelle scorse partite non sono stato capace di mettere in campo la mia solita aggressività, così ho passato gli ultimi due giorni in palestra a lavorare con lo staff e a guardare molti filmati. Oggi ho iniziato ad attaccare il ferro fin da subito senza timore dei contatti, così sono entrato in fiducia”.

Nella notte è tornata in campo anche l’altra star dei Bucks, Khris Middleton, fermo da più di due settimane a causa della sua positività al Covid-19: “È bello riavere Khris con noi” – commenta il Greek Freak a riguardo – “Ogni tanto scherzo con lui dicendo che sono stanco di giocarci insieme ogni giorno, ma in questo periodo abbiamo sentito tutti la sua mancanza. È un grande giocatore, attira molto l’attenzione delle difese avversarie lasciandoci più spazio per attaccare e riesce sempre a fare buone giocate su entrambi i lati del campo nei momenti più importanti come ha fatto oggi”. Grazie alle due triple messe a segno nell’ultimo quarto, Middleton è diventato a pari merito con Ray Allen il giocatore ad aver segnato più canestri da lontano (1051) nella storia dei Bucks.

Milwaukee tornerà in campo sempre davanti ai propri tifosi nella notte di sabato ospitando gli Oklahoma City Thunder.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.