Rudy Gobert positivo al COVID-19. La NBA si ferma fino a nuovo ordine

Quanto accaduto stanotte entrerà giocoforza nella storia. Della NBA e di tutto lo sport, americano e non. La Lega, infatti, ha deciso di fermarsi fino a nuovo ordine, dopo la conferma della positività al COVID-19 del giocatore degli Utah Jazz, Rudy Gobert. Ma procediamo con ordine, ricostruendo una notte convulsa.

Siamo alla Chesapeake Energy Arena, dove è in programma il match tra Oklahoma City Thunder e Utah Jazz, rispettivamente 5° e 4° nella Western Conference. A pochi minuti dal tip-off, mentre le due squadre stavano completando il riscaldamento, il capo dello staff medico dei Thunder è piombato sul parquet, andando a parlare con gli arbitri e chiedendo di rinviare la partita.

Subito dopo, tra lo stupore generale, le due squadre sono rientrate negli spogliatoi. Lo smarrimento è durato alcuni minuti, finché non si è cominciata a far largo la voce che un giocatore dei Jazz si sia sentito male subito prima della partita, mostrando alcuni sintomi influenzali. Il giocatore in questione è stato subito identificato in Rudy Gobert, il quale era stato anche prontamente sottoposto a tampone, che poi, purtroppo, ha dato esito positivo.

Poco prima delle 2 ora italiana arriva la decisione: “A causa di circostanze impreviste, la partita è stata rinviata“. Nel frattempo, la situazione ha continuato ad evolversi, con le due squadre praticamente in quarantena negli spogliatoi dopo la conferma della positività di Gobert, mentre Royce Young, di ESPN, chiariva che il centro francese non fosse presente alla Chesapeake Energy Arena, ma in albergo ad Oklahoma City. Più tardi, secondo quanto riportato da Brian Windhorst, sempre di ESPN, anche i giocatori delle squadre affrontate dai Jazz negli ultimi 10 giorni verranno messi in auto-isolamento: parliamo di Cleveland Cavaliers, New York Knicks, Boston Celtics, Detroit Pistons e Toronto Raptors.

In tutto ciò, la NBA ha preso la decisione di sospendere la regular season fino a nuovo ordine. Di seguito il comunicato ufficiale: “La NBA ha annunciato che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo al COVID-19. Il risultato del test è stato comunicato subito prima del tip-off della partita di oggi tra Oklahoma City Thunder e Utah Jazz alla Chesapeake Energy Arena. Così la partita è stata cancellata. Il giocatore positivo non era nell’arena“.

La NBA sospende la disputa delle partite, a partire dalla conclusione del programma odierno, fino a nuovo ordine” – continua – “La NBA sfrutterà questa pausa per determinare i prossimi passi riguardo la pandemia da coronavirus“.

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.