Lakers, Vogel: "Rondo migliorato da tre, LeBron il nostro playmaker"

Coach Frank Vogel fa il punto sul roster dei Los Angeles Lakers in vista dell’inizio del training camp. Queste le sue prime impressioni: “Rondo ha migliorato il suo tiro da tre e penso che Bradley, Caldwell-Pope, Howard e Dudley siano dimagriti e in ottima forma in vista del training camp. LeBron ha trascorso un’estate fisicamente ai suoi livelli ed è in ottima forma. Danny Green è il solito giocatore fantastico, mentre vedere Anthony Davis lavorare da vicino ti entusiasma soprattutto quando immagini come sarà la stagione insieme a lui. Caruso e Quinn Cook, i nostri giovani, mi stanno già mostrando segnali interessanti. Posso tranquillamente lanciare questi ragazzi all’interno di un match in qualsiasi momento. JaVale McGee è uno che lavora duro, mentalmente è un giocatore diverso rispetto a quello visto agli inizi della sua carriera. Kyle Kuzma ha sempre il giusto atteggiamento ed è un lavoratore da massimo dei voti. In una considerazione più ampia e generale di squadra, amo il fatto che siamo pericolosi in ogni posizione. A parte i nostri due centri di rotazione, tutti hanno la capacità di portare una minaccia dalla linea dei tre punti“.

Infine, su LeBron in versione playmaker: “Ovviamente è un ruolo che potrebbe ricoprire in attacco. Sono tornato indietro e ho guardato tutti i nostri playoff dell’ultimo anno in cui abbiamo giocato a Miami, solo per guardare quell’equilibrio in particolare: Mario Chalmers e Norris Cole non hanno mai condiviso la palla. Quasi per l’intera serie. LeBron ha gestito tutto il tempo. Non è nulla di nuovo se giochiamo in formazione con LeBron come principale gestore del possesso. Giocherà un po’ in quel ruolo e sarà in campo anche con una vera point guard“.

Commenta
(Visited 56 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe '96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it, sognando un futuro in cui scrivere di sport sia un lavoro oltre che una passione.