NBA Finals, i 5 motivi per cui vinceranno i Cleveland Cavaliers

Arriva il giorno di Gara 7, una partita insperata fino a qualche giorno fa per i Cleveland Cavaliers, abili a pareggiare la serie dopo essere andati ad un passo dall’eliminazione. Chi vincerà stanotte? Sarà, probabilmente una sfida molto equilibrata, ma, così come abbiamo visto per i Golden State Warriors (CLICCA QUI), analizziamo anche i 5 motivi per cui potrebbero essere proprio i Cavs a portarsi a casa partita e titolo.

1 – PERCHÉ HANNO L’INERZIA DALLA LORO, nelle ultime due gare hanno dimostrato di saper stravolgere le forze in campo e prendersi due vittorie che hanno almeno allungato la serie. I Warriors visti tra Gara 5 e 6 sono lontani parenti della squadra che ha dominato la stagione. L’ago della bilancia pende tutto in favore dei Cavs.

2 – PERCHÉ HANNO GIÀ VINTO ALLA ORACLE, dopo essere caduti due volte nelle prime due partite, la vittoria in Gara 5 ha stravolto gli equilibri, violando uno dei campi meno violati della stagione. La Baia era già pronta a festeggiare, ma LeBron e soci hanno distrutto i loro sogni. E potrebbero ripetersi anche stanotte.

3 – PERCHÉ HANNO LEBRON, potrebbe anche bastare come motivazione, ma vogliamo approfondirla. Il nativo di Akron ha letteralmente dominato nelle ultime due partite (82 punti in totale) e domina qualsiasi aspetto del gioco in questa serie. La sfida nella sfida con Curry l’ha già vinta, ora non gli resta che portarsi a casa l’anello.

4 – PERCHÉ NON HANNO NULLA DA PERDERE, dopo essere stati sotto 3-1 tutto quello che verrà è di guadagnato. Mai nessuna squadra aveva recuperato un punteggio del genere alle Finals, i Cavs ci sono riusciti ed hanno già riscritto la storia. Ora manca il tassello finale, a mente sgombra e col cuore carico.

5 – PER LA STORIA DA RACCONTARE, una cavalcata incredibile che potremmo raccontare per giorni e giorni. Se i Cavs portassero a casa stasera, sarebbe il primo titolo di sempre per la pallacanestro professionistica dell’Ohio, un regalo di LbJ e la squadra per una città, uno Stato che non vede l’ora di festeggiare. Come dice un famoso spot: “Cleveland. Together”.

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Arpaia Napoletano classe ’91, da sempre malato di NBA. Giurista e pubblicista, crede in un solo Dio: Rasheed Wallace. Tutto il resto è Jordan. Fondatore di NBA24.it.