New Orleans Pelicans @ Miami Heat 88-94 OT: 30 di Bosh e 29 di Davis, ma la rimonta dei Pelicans non va a buon fine

NEW ORLEANS PELICANS @ MIAMI HEAT 88-94 OT
(15-27, 38-42; 52-63, 78-78)

La prima partita di Natale vede sfidarsi i Pelicans di Anthony Davis e gli Heat del duo Bosh-Wade. L’inizio è tutto a favore dei padroni di casa, con un parziale d’apertura di 0-7 coronato da una schiacciata di Wade splendidamente assistita da Goran Dragic. Il primo periodo si chiude in crescendo per Miami, che sfrutta i tre tiri sbagliati da Davis a fine parziale per andare sul +12 con la tripla di Deng. Nel secondo quarto, i Pelicans si rimettono in partita. La panchina degli Heat, infatti, non tiene a dovere prestando il fianco agli avversari. A fil di sirena arriva il tap-in in schiacciata di Davis, sul lay-up sbagliato da Gordon, per il 38-42 che chiude il primo tempo.
Al rientro dall’intervallo lungo, Whiteside diventa un fattore, chiudendo per ben due volte la porta in faccia a Tyreke Evans. Miami senza far registrare cifre eccelse, rimette la doppia cifra di vantaggio tra sé e New Orleans. A metà quarto periodo, i Pelicans piazzano il parziale decisivo di 9-0 cominciato con cinque punti consecutivi di Anderson, per impattare il risultato a quota 70. Da lì, cominciano 5’ di punto a punto: grazie ad un tap-in di Anderson, gli ospiti trovano il primo vantaggio della gara a 1’45’’ dalla sirena. Sul 78-78, Bosh in fade-away non trova nemmeno il ferro e Davis ha in mano il game-winner, che si spegne sul ferro: è overtime.
Evans, però, sbaglia la gestione dei possessi determinanti e dall’altra parte Bosh, Wade e Deng sono caldissimi. Il gioco da tre punti di CB1 assistito da Wade, chiude definitivamente la gara a poco meno di un minuto dal termine (82-90). A nulla serve il gioco da quattro punti di Gordon, che per un attimo fa sussultare Miami.

NEW ORLEANS PELICANS: Gee, Davis 29 (15 reb), Asik 2, Gordon 16, Evans 6, Anderson 18, Holiday 9, Cole 8, Cunningham.
MIAMI HEAT: Deng 9, Bosh 30 (10 reb), Whiteside 8 (17 reb), Wade 19, Dragic 7, Winslow 9, Green 6, Udrih 4, Haslem 2.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author

Salvatore Malfitano Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone