Top e Flop Washington - Toronto

Probabilmente é stata la serie con l’esito più sorprendente fino ad ora. Uno “sweep” come si dice dall’altra parte dell’oceano che in pochi avrebbero pronosticato. Washington non ha vinto, ma ha stravinto il confronto con Toronto con un sonoro 4-0 nonostante la Regular Season avesse recitato prima dei Playoff 3 vittorie su 3 dei Raptors sui Wizards. Ma vediamo nel dettaglio chi sono stati i Top e i Flop della serie.
Analizziamo prima la squadra vincitrice, ossia i Washington Wizards.
Top: PAUL PIERCE – È stato il fattore della serie, non solo per quello che si é visto in campo, ma anche per quello che si é visto al di fuori. Ha fatto valere tutta la sua esperienza in certe situazioni e segnato nei momenti decisivi. Ha avuto una media di 15.5 punti a partita e tirato con il 58,3% da 3. In certi momenti é parso quello dei momenti d’oro dei Celtics del 2008. Se continua così può far sognare Washington.
BRADLEY BEAL – Doveva dare conferme a se stesso e alla franchigia. E così é stato. 20 punti di media ed energia da vendere in mezzo al campo. Ha vinto il confronto con Lou Williams a tutti gli effetti. Se non cala la propria intensità sarà decisivo contro Atlanta.
JOHN WALL – Le previsioni riguardo le sue prestazioni sono state mantenute. Anzi, forse ha regalato qualcosa in più. Numeri alla Nash, se solo tirasse con una percentuale maggiore, sarebbe inarrestabile. É lui il faro di Washington. JW2.
Flop: difficile trovare un flop, ma forse Washington per ambire a qualcosa in più deve avere più costanza dal suo reparto lunghi, soprattutto da Nene. Con Atlanta la prossima avversaria, c’é bisogno di fisicità sotto alle plance. Staremo a vedere. Orlando Magic v Washington Wizards
TORONTO RAPTORS top&flop
Top: DEROZAN – a sprazzi ha trainato la barca, ma i suoi punti non sono serviti a molto. Alla fine sono solo statistiche, é stato il “migliore” con una media di 24.5 punti a partita.
IL PUBBLICO – Sempre caloroso e sempre presente. La squadra però ha deluso enormemente uscendo al primo turno per il secondo anno consecutivo.
Flop: BACKCOURT e reparto LUNGHI – Gli avversari l’hanno vinta pur non avendo il miglior reparto lunghi. La sfida era tra i backourt, e Toronto ha deluso. Hanno deluso Lowry e Lou Williams su tutti fresco di premio di sesto uomo dell’anno. Toronto deve pianificare il suo futuro e creare una mentalità vincente. Ci riusciranno?

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Francesco Esposito Nato nel 1995, cestista da circa una decina di anni. Studente di scienze aeronautiche alla Parthenope di Napoli; appassionato di sport americani, su tutti l'NBA, e non solo.