Minnesota Timberwolves @ Phoenix Suns 104-107: Teletovic at the buzzer!

Siamo nel deserto dell’Arizona, alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix, dove i Suns affrontano i Minnesota Timberwolves. Le situazioni in classifica non sorridono né all’una né all’altra squadra ma questo finale di stagione sarà già importante per capire su chi puntare il prossimo anno.

Rubio inizia bene, così come aveva lasciato. Dal game winner contro i Thunder alla perla che lascia andar via per Wiggins che non deve far altro che segnare. La partita è estremamente equilibrata e dopo i primi 12 minuti (stranamente intensi), i padroni di casa sono avanti di 2 (25-27). Nel secondo quarto la musica cambia e grazie ad una straordinaria gestione del play spagnolo – chiuderà con 17 assistenze – arriva il break: 32-20 il parziale del secondo periodo e Suns sotto di 10 all’intervallo. La rimonta di Phoenix comincia lentamente nel terzo quarto, quando PJ Tucker inizia ad alzare le sue percentuali dal campo: prima la tripla dall’angolo destro per il -4, poi la tripla dall’angolo sinistro che vale addirittura il vantaggio Suns! Lo svantaggio viene sensibilmente ridotto e si preannuncia un quarto quarto equilibrato e molto vivo. LaVine continua ad essere la vera spina nel fianco della difesa di Phoenix, insieme alla fisicità di Andrew Wiggins ma sul fronte opposto non si è ancora esaurita la spinta di PJ Tucker che scolarizza con un bel giro dorsale proprio il canadese. La terza tripla di serata a 1:48 dalla fine vale il pareggio a quota 98 per i T’Wolves e, dopo un paio di attacchi a vuoto, Minnesota riesce a mettere il naso avanti. Siamo 102-101 e possesso Phoenix: Booker batte LaVine, va in penetrazione, viene abbrancato dallo stesso Zach che non gli impedisce di completare il gioco da 3 punti! 104-102 a 9.2 dalla fine. Esce dai blocchi Wiggins che assorbe ogni tipo di contatto e manda a bersaglio il suo elegante lay-up con 4.6 secondi ancora da giocare. Si rivà dall’altra parte, Towns non anticipa la ricezione di Teletovic, la guardia riceve, spara un tiro con la mano in faccia di KAT, alza la parabola e trova l’angolo vincente, perchè quell’incredibile lob termina perfettamente nel canestro, senza toccare l’anello. Mohammad avrebbe l’ultimo tiro, se lo costruisce benissimo ma il ferro lo sputa. Game, set & match a Phoenix: vincono i Suns 104-107 con una prodezza di Mirza Teletovic!

MINNESOTA TIMBERWOLVES (21-46): Wiggins 22, Dieng 12, Towns 17 + 10 RT, LaVine 28, Rubio 13 + 17 AST, Bjelica, Jones, Muhammad 10, Prince 2, Payne.

PHOENIX SUNS (18-49): Tucker 23 + 12 RT, Len 9 + 11 RT, Chandler 14 + 11 RT, Booker 16, Knight 8, Teletovic 21, Leuer 8, Buginger 4, Goodwin 4, Price.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Alessandro Pagano Giornalista Pubblicista e studente di Scienze e Tecnologie della Comunicazione. Scafati e il basket i suoi primi e unici grandi amori. Cresciuto sotto il segno dell’avvocato Buffa e Flavio Tranquillo. Si va a dormire con pantaloncini e calzettine da gioco “because you never know if a game breaks out”! Fondatore di NBA24.it