Colpo Lakers a Minneapolis, bene Warriors, Suns, Grizzlies e Nets. Ok anche Celtics, Sixers, Kings e Knicks

Nottata molto intensa in NBA, con ben 26 franchigie su 30 impegnate sul parquet. Cominciamo dalla corsa Playoff-Play-In nella Western Conference e dal successo dei Campioni in carica sui San Antonio Spurs (22 per Keldon Johnson). Al Chase Center, i Golden State Warriors vincono 115-130 (quarto periodo da 27-43 di parziale), guidati da Stephen Curry (33+5 ast), Klay Thompson (31) e Jordan Poole (27+6 ast), agganciando al 5° posto i Los Angeles Clippers, ko 94-108 al FedEx Forum di Memphis per mano dei Grizzlies (22+9 ast e 3 stl per Desmond Bane). Mantengono 1.5 partite di margine su questa coppia i Phoenix Suns (30 per Kevin Durant e 27+6 ast per Devin Booker), che al Footprint Center superano 93-100 i Denver Nuggets (26+8 reb e 6 ast per Aaron Gordon), privi del trio Jokic-Murray-Porter Jr.

Successo esterno fondamentale per i Los Angeles Lakers, corsari 123-111 al Target Center di Minneapolis nello scontro diretto con i Minnesota Timberwolves, ed ora 7° affiancati ai Pelicans e ad 1.5 partite dal duo Warriors-Clippers, oltre che per la prima volta in stagione con più vittorie che sconfitte. Decisivo ancora una volta Anthony Davis (38+17 reb), mentre ai Twolves non bastano i ventelli del duo Mike Conley (25+7 ast e 3 stl)-Rudy Gobert (23+8 reb). Cadono gli Oklahoma City Thunder (39+9 reb per Shai Gilgeous-Alexander e 21+7 reb per Josh Giddey), sconfitti 117-121 alla Gainbridge Fieldhouse di Indianapolis dagli Indiana Pacers (21+9 reb e 8 ast per T.J. McConnell). La squadra di coach Mark Daigneault resta comunque 10°, pur se con solo mezza partita sui Mavericks. Ad 1.5 partite da OKC ci sono gli Utah Jazz (28+8 reb e 7 ast per Talen Horton-Tucker, 20+10 reb per Walker Kessler e 12+4 reb per Simone Fontecchio), ko stanotte al TD Garden con i Boston Celtics (39+11 reb e 3 stl per Jayson Tatum), vincenti 114-122 ed ora a 1.5 partite dal miglior record dei Bucks.

Passiamo ad Est, dove consolidano il 6° posto i Brooklyn Nets (42 per Mikal Bridges), che sconfiggono al Barclays Center per 107-124 gli Atlanta Hawks (21+5 reb e 5 ast per Dejounte Murray) ed allungano a 2 partite di vantaggio sugli Heat. Atlanta che resta 8°, con lo stesso record dei Toronto Raptors (29+9 reb+8 ast e 4 stl per Scottie Barnes), al tappeto (110-117) al Wells Fargo Center di Philadelphia contro i Sixers (25+12 reb per Joel Embiid e 23+11 ast per James Harden). Si avvicinano ad 1 partita i Chicago Bulls (23 per DeMar DeRozan e Zach LaVine, 21+8 reb per Nikola Vucevic), che schiantano a domicilio gli Charlotte Hornets (22+6 reb per James Bouknight) allo Spectrum Center (121-91), puntellando tra l’altro il 10° posto, grazie alle 3 partite di margine sui Washington Wizards. I Capitolini (27 per Corey Kispert e 21+9 reb per Delon Wright) hanno ormai messo da parte ogni velleità, perdendo alla Capital One Arena (116-109) per mano degli Orlando Magic, trascinati da Paolo Banchero (30+12 reb+6 ast e 3 stoppate), Markelle Fultz (25+6 reb) e Franz Wagner (20+5 reb).

Completano il quadro della notte innanzitutto le vittorie esterne di New York Knicks e Sacramento Kings. La franchigia della Grande Mela (48+9 ast per Jalen Brunson) mette sostanzialmente al sicuro il seed #5 con un bel successo alla Rocket Mortgage Fieldhouse di Cleveland, mandando al tappeto per 130-116 i Cavaliers (42+5 ast per Donovan Mitchell e 20+9 ast per Darius Garland). I californiani (20+12 reb e 8 ast per Domantas Sabonis, 20+11 ast e 8 reb per De’Aaron Fox, 20+5 ast per Malik Monk e 20+3 stl per Keegan Murray), a loro volta, espugnano in scioltezza il Moda Center di Portland, battendo 138-114 i Trail Blazers (27+5 ast per Shaedon Sharpe). Infine, scontro tra le due franchigie con il record peggiore della Lega, Houston Rockets (33+4 stl per Kevin Porter Jr. e 32+5 ast per Jalen Green) e Detroit Pistons (21 per Marvin Bagley III), con i texani vincenti al Toyota Center per 115-121.

Di seguito il riepilogo della notte:

CHICAGO BULLS (37-40) @ CHARLOTTE HORNETS (26-52) 121-91

OKLAHOMA CITY THUNDER (38-40) @ INDIANA PACERS (34-44) 117-121

TORONTO RAPTORS (38-39) @ PHILADELPHIA 76ERS (51-26) 110-117

ORLANDO MAGIC (33-44) @ WASHINGTON WIZARDS (34-43) 116-109

UTAH JAZZ (36-41) @ BOSTON CELTICS (54-24) 114-122

ATLANTA HAWKS (38-39) @ BROOKLYN NETS (42-35) 107-124

NEW YORK KNICKS (45-33) @ CLEVELAND CAVALIERS (48-30) 130-116

DETROIT PISTONS (16-61) @ HOUSTON ROCKETS (19-59) 115-121

LOS ANGELES CLIPPERS (41-37) @ MEMPHIS GRIZZLIES (49-28) 94-108

LOS ANGELES LAKERS (39-38) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (39-39) 123-111

SAN ANTONIO SPURS (19-58) @ GOLDEN STATE WARRIORS (41-37) 115-130

SACRAMENTO KINGS (47-30) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (32-45) 138-114

DENVER NUGGETS (51-26) @ PHOENIX SUNS (42-35) 93-100

About The Author

Salvatore Malfitano Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone